Utilizza la versione mobile

Fatturazione Elettronica e Conservazione Sostitutiva

Pubblicato il 18 giugno 2015 alle 12:55
 
 

slider_fatturaelettronica-e1428425519990

Dal 31 marzo è scattato l’obbligo per professionisti e imprese che intrattengono rapporti commerciali con la Pubblica Amministrazione, di emettere fatture esclusivamente in formato elettronico.

La BCC dei Comuni Cilentani ha studiato un servizio dedicato per i clienti e soci della banca.

> DI COSA SI TRATTA? 

La Fatturazione Elettronica consente di emettere, ricevere e conservare le fatture esclusivamente in formato digitale.(*)
E’ il documento informatico che sostituisce a pieno titolo la fattura cartacea.
La BCC dei Comuni Cilentani ha sviluppato un’apposita procedura per la creazione e conservazione delle fatture elettroniche, disponibile per i nostri clienti e soci.

La Conservazione Sostitutiva permette di archiviare legalmente per 10 anni documenti in formato elettronico in modo che risultino disponibili nel tempo nella loro integrità e autenticità, mantenendo piena validità legale e fiscale alla stregua di quello cartaceo.

(*) come introdotto dal DPR 445 del 2000, dalla Direttiva 2001/115/CE e disciplinato dalle successive Direttive e Decreti.

 

> COME FUNZIONA?
Accedere al servizio Fatturazione Elettronica e Conservazione Sostitutiva è semplice e immediato perché avviene attraverso l’home banking della BCC. Per utilizzare il servizio è sufficiente che il Cliente:
– abbia compilato e firmato il contratto;
– disponga dell’accesso all’home banking della BCC;
– possieda un kit di firma elettronica

 

> COSA FARE?
Vieni subito in filale, la Comuni Cilentani è pronta a seguirti e sostenere la tua attività anche in questo cambiamento, in modo semplice e sostenibile!

 

> SCOPRI DI PiU’SUL PRODOTTO, LEGGI IL FOGLIO INFORMATIVO

Flusso FE e CS Cliente