Utilizza la versione mobile

Credito Agrario

Il credito agrario – destinato, nell’ambito delle attività agricole e zootecniche nonché di quelle connesse e collaterali, a finanziare le esigenze di conduzione, investimenti per acquisto di macchine agricole, attrezzature e bestiame, opere di piccolo miglioramento – si sostanzia in un prestito all’atto del quale il cliente rilascia alla banca cambiali agrarie, di importo pari a quello da rimborsare, maggiorato degli interessi e delle altre somme dovute.

L’operazione può essere regolata al tasso di interesse ordinariamente praticato dalla banca ovvero – in presenza di contributi pubblici disponibili – al tasso agevolato stabilito ai sensi delle disposizioni di legge e amministrative che regolano la materia. In caso di operazioni a tasso agevolato, l’erogazione del prestito è effettuata a seguito di nulla osta da parte dell’Ente competente (Regione, Comunità Montana, ecc.).

Le operazioni in parola sono assistite da privilegio legale e possono essere assistite da privilegio speciale e/o avallo, salvo eventuali altre garanzie.

Leggi il foglio informativo