Utilizza la versione mobile

Mutuo Fondiario/Ipotecario

Il mutuo fondiario è un finanziamento a medio – lungo termine (superiore ai 18 mesi) garantito da ipoteca, normalmente di primo grado, su immobili.
Il cliente rimborsa il mutuo con il pagamento periodico di rate, comprensive di capitale e interessi, secondo un tasso che può essere fisso, variabile o misto. Le rate possono essere mensili, trimestrali, semestrali o annuali.
L’ammontare massimo della somma erogabile con il mutuo fondiario è pari al 70% del valore dei beni ipotecati. Tale percentuale può essere elevata fino al 100% qualora vengano prestate, da parte del cliente, delle garanzie aggiuntive (ad esempio: fideiussioni bancarie, polizze di assicurazione). Nel caso in cui vi siano delle garanzie ipotecarie già esistenti, il suddetto limite del 70% dovrà comprendere il capitale residuo da rimborsare del precedente finanziamento, che quindi si sommerà a quello nuovo.

Il mutuo fondiario consente al cliente di godere di onorari notarili ridotti della metà, mentre la durata medio – lunga del prestito, permette di beneficiare di un regime fiscale agevolato secondo quanto previsto dal D.P.R. 29/9/1973, n. 601.
All’atto della stipula del contratto sono previste le seguenti spese a carico del mutuatario: spese d’istruttoria della pratica, spese per la perizia sul valore dell’immobile, spese notarili, spese per l’iscrizione ipotecaria, oneri fiscali. I relativi importi massimi, ad esclusione delle spese notarili, sono indicati nella successiva sezione “Condizioni economiche”.
Allo scopo di determinare il valore dell’immobile offerto in garanzia è richiesta una perizia tecnica, redatta da un perito conosciuto e gradito alla Banca.
Se il mutuo è concesso a persone fisiche, può ricorrere una polizza assicurativa a copertura del rimborso del credito in caso di morte, invalidità o disoccupazione del cliente.
Il mutuo ipotecario ha le stesse caratteristiche del mutuo fondiario, con le seguenti differenze:
– non è sempre necessario che l’ipoteca sia di primo grado;
– non è prevista la riduzione alla metà degli onorari notarili.

Leggi il foglio informativo