Utilizza la versione mobile

Pronto Studio. Un’iniziativa Educational per gli studi a sostegno dei giovani e delle famiglie.

Pubblicato il 13 settembre 2013 alle 11:39
 
 

La BCC dei Comuni Cilentani nel contesto delle iniziative rivolte al mondo delle scuole lancia l’iniziativa Educational “Pronto Studio”a sostegno dei giovani e delle famiglie per le spese scolastiche ed universitarie (testi scolastici, libri e/o tasse). L’iniziativa prevede un contributo fino a 1.000,00 euro rimborsabile in 12 mesi con rate mensili al tasso dell’1% per i soci e del 2% per i non soci con accesso facile grazie alla richiesta di documentazione semplificata.

 

Il direttore generale Vincenzo Barone spiega così l’iniziativa:

Settembre. I pochi momenti di spensierata vacanza sono alle spalle ed è arrivato il momento di affrontare i costi per la scuola. Come ogni anno, c’è da fare i conti con gli aumenti dei prezzi dei testi consigliati. Ma non basta: anche per i più piccini c’è da investire qualcosa in più per il corredo, i quadernoni, le matite, gli zaini o le tracolle. Insomma, tutto quanto possa mettere i nostri figli in condizione di ben figurare. Tanti ricorrono allora a un finanziamento per far fronte alle spese occorrenti, dalle elementari fino alle università. Perché gli esborsi e le tasse da pagare rappresentano ormai un sacrificio notevole per le famiglie del territorio. La BCC dei Comuni Cilentani vive questi problemi con la medesima intensità dei genitori, perché il suo tessuto è costituito da cittadini semplici, preoccupati per le conseguenze sociali della grave crisi in atto. La Banca vuole fare così la sua parte per alleviare le situazioni di disagio. Ma vorrebbe pure che il finanziamento PRONTO STUDIO non fosse vissuto come un prestito, ma piuttosto come un segnale di amicizia e di collaborazione verso le Comunità per le quali opera, affinché i nostri studenti possano partire alla pari con quelli di altre zone più avvantaggiate.

 

Il messaggio Voglio Studiare del visual della campagna rimanda alla metafora del cibo: la bambina con le posate a tavola esplicita il bisogno di studiare, ho fame di studio e, il piatto è pronto, evidenzia la facilità di ricorso all’iniziativa, senza commissioni di sorta e a tasso agevolato.

 
 

Vai alla scheda prodotto e leggi i fogli informativi >