Utilizza la versione mobile

Vantaggi

10 BUONI MOTIVI PER DIVENTARE SOCIO BCC

1. Per appartenere ad un’importante realtà locale, che da molto tempo partecipa attivamente alla vita di tutti i paesi in cui, nel corso degli anni, sono state aperte nuove filiali.

2. Per partecipare alla vita societaria di un solido attore economico del territorio, che da sempre contribuisce alla crescita economica del territorio rivolgendo ad esso, non solo tutti i suoi servizi finanziari, ma anche parte del suo utile di bilancio.

3. Per contribuire all’applicazione dei precetti di Dottrina Sociale della Chiesa Cattolica, che sono stati fatti propri dal Movimento del Credito Cooperativo a livello nazionale e che sono alla base dell’attività aziendale di ogni Bcc.

4. Per accedere alle agevolazioni previste per ogni socio, nell’ambito del risparmio, del finanziamento e dell’investimento.

5. Per avere accesso alle iniziative culturali organizzate in favore della compagine sociale: concerti di fine anno, gite sociali e ad altre manifestazioni di natura culturale e artistica.

6. Per godere delle convenzioni ed agevolazioni commerciali stipulate dalla Banca in favore dei propri soci, presso enti e strutture del territorio.

7. Per contribuire alla formazione delle strategie e politiche aziendali, partecipando all’Assemblea annuale dei soci e all’elezione periodica degli organi collegiali.

8. Per avere un canale di dialogo privilegiato con la propria banca, poiché i soci possono sempre avvalersi dell’assistenza dell’Ufficio a loro dedicato.

9. Per contribuire alla crescita economico – sociale della propria comunità, portando all’attenzione degli organi amministrativi le istanze e le esigenze delle realtà vive presenti sul territorio.

10. Per investire in un’azienda solida e moderna, che ogni anno distribuisce un dividendo e rivaluta la quota societaria


L’impegno della banca è di contribuire in modo umano, ma con mezzi sempre moderni e dinamici, alla crescita civile ed economica della zona nella quale svolge la propria attività mantenendosi fedele alle norme morali e di saggezza amministrativa che
illuminano il suo operare da sempre.

Il dovere del Socio è di attenersi allo Statuto Sociale favorendo in ogni modo gli interessi della Banca e servendosi preferibilmente della stessa, partecipando alle assemblee, adempiendo puntualmente alle obbligazioni assunte, non arrecando danni alla Banca
e difendendola da coloro che, dall’interno o dall’esterno, possano determinare,
o solo far temere, un nocivo perturbamento nella compagine sociale, non danneggiandola
materialmente o moralmente o fomentando dissidi e contrasti fra i Soci.